fun

[ Salta al contenuto della pagina ]

Access key definite:
Vai alla pagina iniziale [H]
Vai alla pagina di aiuto alla navigazione [W]
Vai alla mappa del sito [Y]
Passa al testo con caratteri di dimensione standard [N]
Passa al testo con caratteri di dimensione grande [B]
Passa al testo con caratteri di dimensione molto grande [V]
Passa alla visualizzazione grafica [G]
Passa alla visualizzazione solo testo [T]
Passa alla visualizzazione in alto contrasto e solo testo [X]
Salta alla ricerca di contenuti [S]
Salta al menù [1]
Salta al contenuto della pagina [2]

Sezione contenuti:

[ Salta al menù ]

Dettaglio procedura

Questa funzionalità permette di visualizzare i dati della procedura selezionata, compresi i documenti relativi al bando, ovvero ai documenti che sono richiesti ai concorrenti. Premendo il pulsante "Lotti" si accede alle informazioni di dettaglio dei lotti facenti parte della procedura.
CONTENUTO AGGIORNATO AL 28/01/2022

Sezione Stazione appaltante

Provincia di Macerata
Guardascione Marco

Sezione Dati generali

S.U.A. PER IL COMUNE DI CASTELSANTANGELO SUL NERA. Procedura aperta accelerata finalizzata all'appalto dei servizi tecnici attinenti all'architettura e all'ingegneria per la progettazione di fattibilità tecnica ed economica, definitiva ed esecutiva, coordinamento della sicurezza in fase di progettazione e indagini geologiche, direzione lavori, misura e contabilità, coordinamento della sicurezza in fase di esecuzione relativi ai lavori di demolizione e ricostruzione della sede comunale con ampliamento su edificio contermine in località Capoluogo, a seguito degli eventi sismici del 24 Agosto e 26/30 ottobre 2016. - CIG : 8943096C46 - CUP : F42B20000060001
Servizi
Procedura aperta
Offerta economicamente più vantaggiosa
224.879,90 €
20/10/2021
05/11/2021 entro le 12:00
G00222
In aggiudicazione

Sezione Documentazione richiesta ai concorrenti

Busta amministrativa
Busta tecnica
  • Offerta tecnica

Sezione Comunicazioni della stazione appaltante

  • Pubblicato il 04/11/2021
    chiarimenti #2 - QUESITO 1: In relazione al criterio A dell'offerta tecnica, di chiede quale sia la differenza di contenuto da produrre per ogni servizio tra i 2 A4 della relazione descrittiva e i 6 A4 della scheda sintetica. Si chiede, inoltre, sempre per quanto riguarda il criterio A dell'offerta tecnica, se esiste una corrispondenza tra i due elaborati (relazione descrittiva e scheda sintetica) e i due sub criteri A.1 e A.2 dell'allegato 5. RISPOSTA 1: Relativamente al contenuto della scheda tecnica e della relazione descrittiva richieste per ciascuno dei tre servizi svolti, ferma restando la discrezionalità per il concorrente sulla scelta delle informazioni e dai dati da inserire nell'uno o nell'altro elaborato, si suggerisce di presentare la documentazione fotografica e grafica nella scheda, dato il maggior numero di pagine a disposizione, e di produrre una presentazione descrittiva del servizio nella relazione. QUESITO 2: Si chiede se per la figura del gruppo di lavoro "Responsabile in materia idraulica" può essere impiegato un professionista con laurea Magistrale in ingegneria indirizzo civile iscritto alla sezione A "Settore civile e ambientale" o se necessariamente deve essere impiegato un professionista con laurea Magistrale in ingegneria indirizzo idraulico. RISPOSTA 2: Si conferma quanto richiesto al paragrafo 7.3.3, lettera a, punto 12 del disciplinare di gara ed all'art. 2 comma 5 punto 12 del capitolato prestazionale: il "Responsabile in materia idraulica" deve possedere la Laurea magistrale o quinquennale in Ingegneria indirizzo Idraulico, iscrizione alla Sezione A Settore civile e ambientale del relativo Ordine Professionale.
  • Pubblicato il 26/10/2021
    chiarimento - QUESITO: Considerato che nel Disciplinare di gara a pag. 62 paragrafo 16) Contenuto della Busta B - Offerta tecnica punto a) Professionalità ed adeguatezza dell'offerta si riporta la seguente dicitura: "n. 3 servizi svolti relativi ad interventi ritenuti dal concorrente significativi della propria capacità a realizzare la prestazione sotto il profilo tecnico, scelti tra gli interventi qualificabili affini a quelli oggetto dell'affidamento, secondo i criteri desumibili dalle tariffe professionali e dalle classi e categorie indicate negli atti di gara", che la categoria STRUTTURE è la S.03 ed indica "strutture o parti di strutture in cemento armato - verifiche strutturali relative-Ponteggi, centinature e strutture provvisionali di durata superiore a due anni" e tenuto conto di quanto previsto nei criteri di Valutazione dell'offerta a pag. 3 - A1 caratteristiche dei servizi analoghi svolti - terzo capoverso che riporta "Quanto all'affinità sarà considerata la tipologia delle infrastrutture(strutture) oggetto dei servizi presentati, in particolare verranno premiate quelle offerte la cui documentazione evidenzi una maggiore correlazione dei servizi illustrati con i servizi oggetto di gara" in cui costituisce titolo preferenziale l'attinenza e l'affinità per gli aspetti strutturali alle strutture oggetto di gara, si chiede alla Stazione Appaltante se sono considerati affini tipologie strutturali realizzate in materiale diverso dal cemento armato. CHIARIMENTO: Come indicato nei richiamati criteri motivazionali di cui all'All.5_Criteri di valutazione, l'attinenza e l'affinità dei servizi presentati sarà valutata con riferimento alla tipologia delle infrastrutture oggetto di tali servizi, dunque in relazione alla tipologia costruttiva e di destinazione dell'intervento, ed in termini di corrispondenza delle prestazioni presentate alle classi e categorie oggetto d'appalto. E' facoltà del concorrente presentare i servizi che ritiene più rappresentativi seppur non aderenti a quelli oggetto di gara, fermo restando che, ai fini della valutazione, verranno premiati i servizi riconducibili, per tipologia, caratteristiche e complessità, a quelli di cui si compone l'incarico da affidarsi.

[ Torna all'inizio ]